Costumi e abiti di scena noleggiati o prodotti per spettacoli teatrali. In strettissima collaborazione con le esigenze di registi, coreografi e scenografi.

Gli abiti di scena di Falpalà costumi hanno calcato i palchi insieme a moltissimi artisti cantanti, attori o danzatori sui palchi di tutta Italia.
Il termine abiti di scena è talvolta utilizzato solo per quei vestiti che sono appositamente realizzati o selezionati per le performance degli artisti sul palco da un costumista. Tuttavia, molti artisti indossano anche vestiti “normali” e li rendono inconfondibili sul palco. In combinazione con altri aspetti, i costumi teatrali possono aiutare gli attori ad entrare nei propri personaggi aiutando lo spettatore a comprendere immediatamente un’infinita varietà di caratteristiche. Come il genere, la professione, la classe sociale, la personalità, le informazioni relative al periodo storico o all’epoca, la posizione geografica, l’ora del giorno, la stagione o il tempo della performance teatrale.

Spesso, costumi teatrali stilizzati possono esagerare alcuni aspetti di un personaggio, ad esempio Arlecchino e Pantalone nella tradizionale Commedia dell’Arte.
Di solito, nel costume teatrale, l’accuratezza storica è sapientemente combinata con la visione che vuole dare il regista di quel determinato personaggio. Ad esempio, ad esempio alcuni abiti di scena possono essere più luminosi e colorati, o possono essere più scuri a seconda dell’effetto voluto. In termini generali gli abiti di scena spesso seguono la continua evoluzione della moda, ma in un modo molto più stravagante.

Gli abiti di scena vengono sempre combinati con il trucco. Il trucco teatrale è utilizzato come metodo in combinazione con l’illuminazione del palco per evidenziare i volti degli attori, al fine rendere le espressioni visibili al pubblico da una certa distanza. Questo spesso include la definizione particolare degli occhi e le labbra.