Manifestazione abiti storici ottocento

con Nessun commento

La manifestazione del maggio monteclarense con abiti storici ottocento è un appuntamento ormai classico per gli amanti delle rievocazioni storiche.

Il grande spettacolo folcloristico in costume dedicato quest’anno a «I volti ed i luoghi della memoria 1800-1900», ha avuto luogo con l’apertura dell’affascinante Castello Bonoris, dei giardini e delle ville storiche di Montichiari e con la caccia alle bellissime cartoline storiche che immortalano Piazza Santa Maria dalla fine dell’800 ai primi del ’900.

In occasione della manifestazione per il patrono di Montichiari, gli abiti storici ottocento di Falpalà sono stati uno degli elementi del successo della manifestazione.

Domanica mattina il conte Bonoris in persona ha dato il via alla rievocazione storica pregna dei fasti della Belle epoque, accompagnato dalla banda cittadina Carlo Inico.

Oltre agli stand dedicati al mercato delle specialità gastronomiche provenienti da tutta Italia e al notevole punto ristoro in piazza Treccani dedicati agli amanti del buon cibo, durante la manifestazione sono state svolte visite guidate ai vari musei cittadini tra cui il Museo Lechi e il Museo del Risorgimento. Spettacoli da parte di vari gruppi di attori e ballerini hanno animato piazze pubbliche e cortili privati aperti per l’occasione in tutta la cittadina. Nel quartiere di Borgosotto un lungo concerto rock durato fino all’una di notte di sabato ha allietato giovani e meno giovani.
Per quanto riguarda la musica classica nel pomeriggio di domenica il Risorgimento in musica a Palazzo Novello, canti sacri della Corale San Pancrazio, a palazzo Monti della Pieve il maestro Alfredo Scalari ha accompagnato la soprano Serena Aprile mentre Mario Mazza, maestro di flauto traverso, ha messo in musica il Romanino a villa Mazzucchelli.

+ +