Rievocazioni storiche – La belle epoque

con Nessun commento

La rievocazione storica belle epoque è una manifestazione davvero speciale che richiama tutto lo charme gioioso e floreale del periodo al quale si ispira.

La belle époque, pur essendo un breve periodo storico che dalla fine dell’800 termina con Prima Guerra Mondiale, risulta un’epoca molto affascinante nella quale ambientare una rievocazione storica. Questi anni di belle epoque, letteralmente “epoca bella”, vedono la centralità di Parigi come capitale culturale e crogiuolo di mode che investirono l’intera Europa. Un momento storico in cui il commercio, i trasporti, le comunicazioni, l’edilizia beneficiano della seconda rivoluzione industriale. Attraverso una visione del mondo e della vita gaudente e spensierata nasce quindi un sentimento diffuso che convoglia le profonde trasformazioni ottocentesche. L’esistenza appare veramente più facile e gioiosa, come mai prima di allora. Durante la belle epoque, i grandi cambiamento delle condizioni di vita delle persone furono determinati dall’avvento dell’illuminazione elettrica, della radio, dell’automobile, ma anche il cinema, la pastorizzazione, il vaccino per la tubercolosi e altre innovazioni contribuirono fortemente alla diffusione di un senso generalizzato di ottimismo.
In Italia, questi anni scoppiano molte contraddizioni della giovane Nazione: la povertà dilagante genera massicci flussi migratori verso l’America; il lungo periodo di pace e stabilità politica non ha rafforzato gli ideali democratici, ma anzi aumentano i movimenti antidemocratici, la corruzione e la noia. In questi anni nasce il Movimento Futurista di Tommaso Marinetti.
In campo architettonico, nell’oggettistica e nella moda si afferma lo stile «Art Nouveau», grazie alle intuizioni del belga Victor Horta. In Italia prende il nome di floreale o «Liberty», quello stile decorativo che si concentrava su artifizi stilistici slegati dagli stili del passato, negando tutto l’apparato decorativo classico o medievale.

+ +